I ragazzi che si amano si baciano in piedi
contro le porte della notte
e i passanti che passano li segnano a dito
ma i ragazzi che si amano
non ci sono per nessuno
ed è la loro ombra soltanto
che trema nella notte
stimolando la rabbia dei passanti
la loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
essi sono altrove molto più lontano della notte
molto più in alto del giorno
nell’abbagliante splendore del loro primo amore.

Jacque Prevert
"Ti faccio la promessa più grande che si possa fare, quella che, dopo di te, non farò a nessun altro. Comunque vada ,ti prometto che non mi pentirò mai di questo nostro amore. Mi hai dato tanto, troppo, perché un giorno tu possa togliermi più di quanto mi hai donato. Non mi pentirò mai di averti amato così tanto, di averci creduto così tanto. Non mi darò mai della stupida. Non dirò mai “se tornassi indietro”. Perché lo so, anche se tu mi tradissi, se tu mi mentissi, rifarei le stesse cose, ti amerei allo stesso modo. Ci sono amori che non importa come finiscono, l’importante è che siano esistiti.”
— Susanna Casciani. (via marealmattino)
Non mi pentirò mai di averti amato così tanto! (via chiedimidirestare)
"Quegli sbalzi emotivi erano assurdi, ma ogni volta che cercavo di allontanarlo ero terrorizzata all’idea di riuscirci davvero.”
— Uno splendido disastro. (via pesantecomeunalibellula)
"Tu sei innamorata del ricordo, non di lui. È una persona con la quale hai vissuto momenti felici, a cui vorresti tornare, ma solo perché non ne conosci altri migliori. Solo per questo”
— (via olimpery)
"

"Sai, io ho viaggiato molto…"
“Davvero, nonno?”
“Oh, te lo giuro. Sono stato davvero in tanti bei posti.
Ho visitato l’Inghilterra, Spagna, America, Francia, Paesi Bassi. Per non parlare di Hogwarts, Narnia, Distretto 12, Città Di Ossa, Vetro, Cenere… e credimi, potrei continuare all’infinito”.
“E costavano molto questi viaggi?”
“Ehm, fammi pensare… No, non molto. A volte venti euro, altre quindici e se mi andava bene, anche nove euro”.
“Che bello! E prendere l’aereo com’è?”
“Aereo? Io non ho mai parla di aereo”.
“Nonno, la prossima volta posso venire insieme a te?”
“Ma certo. Anzi, guarda, io stavo giusto per partire”.
“E le valigie?”
“Non ne hai bisogno”.

Così, il nonno, prese un libro a caso dalla sua libreria e… iniziò a leggere.

Joy Musaj, viaggiare con la mente. (via ilmareditroppo)
"Oggi è il primo settembre. Ed è anche lunedì. Avete un’idea di quanti buoni propositi, destinati ad essere infranti, stanno per arrivare?”
— Nate Myler (via natemyler)
©