I ragazzi che si amano si baciano in piedi
contro le porte della notte
e i passanti che passano li segnano a dito
ma i ragazzi che si amano
non ci sono per nessuno
ed è la loro ombra soltanto
che trema nella notte
stimolando la rabbia dei passanti
la loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
essi sono altrove molto più lontano della notte
molto più in alto del giorno
nell’abbagliante splendore del loro primo amore.

Jacque Prevert
"Ma sappi che, comunque andrà a finire, sarai sempre la parte migliore della mia adolescenza, quella che non dimenticherò mai e che porterò sempre con me.”
— Tumblr (via ilragazzoapatico )
"Il tuo problema è che, a volte, vedi troppi significati nascosti nel comportamento altrui.”

Nicholas Sparks. (via cinquantasfumatureditenebra)

A VOLTE?! Solo a volte?

(via occhiluccicantiemanifredde)

ahm.

(via infiniteattese)

"Ora tu pensa: un pianoforte. I tasti iniziano. I tasti finiscono. Tu sai che sono 88, su questo nessuno può fregarti. Non sono infiniti, loro. Tu sei infinito, e dentro quei tasti, infinita è la musica che puoi suonare. Loro sono 88, tu sei infinito.”
— Novecento (via nonvoglioperdertineoranemai)
"Dimenticare il dolore è difficilissimo, ma ricordare la dolcezza lo è ancor di più.
La felicità non ci lascia cicatrici da mostrare. Dalla quiete impariamo così poco.”
— Diary, Chuck Palahniuk (via anaichan)
"Chissà quante volte ci siamo sfiorati, questione di ore, di minuti, forse sarebbe bastato un cambiamento minimo, impercettibile della nostra vita, e la vita l’avremmo trascorsa insieme.”
— Lorenzo Licalzi (via lumebrog)
©